Rete di imprese: cos’è e come si crea

costituire rete di imprese

Collaborazione, comunione, innovatività, competitività: queste le parole chiave che caratterizzano una rete di imprese, modello di business vincente e accessibile alle attività imprenditoriali di qualunque forma giuridica, dalle società di capitali alle società di persone, dalle cooperative alle imprese individuali e ai consorzi, ecc.

Ma, nello specifico, cos’è una rete di imprese? E come si crea?

Cos’è una rete di imprese

Per definizione, una rete di imprese è:

Un insieme di imprese che aderiscono a un “contratto di rete”, sia per originaria sottoscrizione, sia per adesione successiva.

Ed è un’organizzazione che ha come obiettivo quello di accrescere la competitività e l’innovatività – individuale e di gruppo – facendo perno sulle risorse e sulle capacità di ogni singola attività imprenditoriale.

Come si crea una rete di imprese

Gli step fondamentali per creare una rete di imprese sono tre:

  1. Identificazione di imprese con una visione e un obiettivo comune
  2. Definizione della forma giuridica della rete di imprese
  3. Stesura e stipula del contratto di rete

1. Identificazione di imprese con una visione e un obiettivo comune

Il primo passo per costituire una rete di imprese è certamente trovare altre imprese interessate alla collaborazione; la norma non prevede un numero minimo di imprese, pertanto è possibile costituire una rete con anche due sole attività imprenditoriali. Tuttavia, il numero massimo di aziende partecipanti deve corrispondere a quello necessario per la realizzazione dell’oggetto.

Non vi sono limiti territoriali o merceologici: possono far parte di una rete di imprese sia le attività sul territorio nazionale sia le attività con sede all’estero operanti sul territorio italiano, a prescindere dal settore di riferimento. L’unico limite è rappresentato dall’iscrizione al Registro delle Imprese, necessario per depositare il contratto di rete e renderlo efficace.

2. Definizione della forma giuridica della rete di imprese

È possibile creare una rete di imprese secondo due forme giuridiche:

  • Rete-Contratto: per formalizzare una collaborazione volta al raggiungimento di uno o più obiettivi comuni, senza costituzione di un soggetto giuridico autonomo.
  • Rete-Soggetto: per costituire un soggetto giuridico autonomo registrato alla sezione ordinaria del Registro delle imprese. In tal caso, vige l’obbligo di istituire un fondo patrimoniale e un Organo Comune decisionale.

3. Stesura e stipula del contratto di rete

Le reti di imprese che decidono di acquisire autonomia giuridica devono redigere un contratto di rete soggetto tramite atto pubblico, scrittura privata autenticata oppure atto firmato digitalmente, contenente:

  • Le generalità dei partecipanti e della rete
  • Gli obiettivi strategici di innovazione
  • Il programma di rete
  • La durata del contratto
  • Le modalità di adesione di ciascuna impresa
  • Le generalità dell’Organo Comune
  • Il fondo patrimoniale
  • Le regole per l’adozione delle decisioni

Mentre, le imprese che vogliono mantenere la propria autonomia e indipendenza possono ricorrere alla Rete-Contratto e formalizzare il rapporto di collaborazione attraverso il servizio “Contratti di Rete”; successivamente, tramite ComunicaStarweb, ciascuna impresa dovrà inviare la pratica al Registro delle Imprese in cui ha sede.

Anche le imprese del settore agricolo e i soggetti che svolgono attività professionale possono aggregarsi sotto forma di rete di imprese:

  • Alle imprese agricole è consentito farlo solo nel caso in cui siano assistite da una o più organizzazioni professionali agricole di rappresentanza nazionale.
  • Ai professionisti è concesso in forma di reti miste (reti costituite tra imprese, professionisti e altri soggetti iscritti all’Albo, come stp e avvocati), a prescindere dalla forma giuridica posseduta.

Rete di imprese: vantaggi e svantaggi

Nessuno svantaggio; costituire una rete di imprese conviene perché consente di:

  • Acquisire le dimensioni necessarie per meglio affrontare il mercato nazionale e accedere al mercato estero
  • Ampliare l’offerta dividendo i costi
  • Accedere a finanziamenti e contributi a fondo perduto
  • Godere di agevolazioni fiscali
  • Partecipare alle gare d’appalto per l’affidamento dei contratti pubblici

Vuoi creare una rete di imprese?

Aiutiamo imprese come la tua da oltre 20 anni. Scrivici un messaggio!