Fondo impresa donna: fondo perduto per imprese femminili

fondo impresa donna 2022

Pubblicato in GU il decreto ministeriale 24 Novembre 2021 – PNRR recante disposizioni sul fondo impresa donna. In questo articolo, tutte le informazioni su beneficiari, requisiti, entità del contributo e spese ammissibili.

Cos’è il fondo impresa donna

Il fondo impresa donna è un incentivo parte del PNRR pensato per favorire la nascita e la crescita delle imprese femminili per:

  • Produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli
  • Fornitura di servizi in qualsiasi settore
  • Commercio e turismo

Chi può accedere al fondo impresa donna

Il fondo impresa donna è destinato a:

  • Imprese femminili con sede legale e/o operativa situata sul territorio italiano, costituite da meno di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della richiesta.
  • Persone fisiche che intendono costituire un’impresa femminile. In tal caso, il contributo richiesto verrà erogato solo a riprova dell’apertura della Partita Iva.

Fondo impresa donna: requisiti per richiederlo

Per accedere al fondo impresa donna è necessario:

  • Essere regolarmente iscritti e costituiti nel registro delle imprese
  • Essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti
  • Non essere in stato di liquidazione volontaria o sotto procedure concorsuali finalizzate a tale scopo
  • Non rientrare tra le imprese che hanno ricevuto e non rimborsato aiuti non spettanti

Agevolazioni del fondo impresa donna

A seconda che si tratti di imprese femminili in fase di startup o di crescita, le agevolazioni del fondo impresa donna prevedono:

  • Per la nascita delle imprese femminili, un contributo a fondo perduto:
    • Dell’80% delle spese ammissibili (90% nel caso di donne disoccupate) nel caso in cui le spese ammissibili siano inferiori a 100.000 euro, nel limite massimo di 50.000 euro di contributi concessi.
    • Del 50% delle spese ammissibili nel caso in cui le cui spese ammissibili siano superiori a 100.000 euro e inferiori a 250.000 euro.
  • Per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili, un contributo dell’80% delle spese ammesse, di cui metà a fondo perduto e metà sotto forma di finanziamento a tasso zero.

In entrambi i casi, è possibile richiedere un contributo a fondo perduto del valore massimo di 5.000 euro per servizi di assistenza tecnico-gestionale.

Fondo impresa donna: spese ammissibili

Le spese ammissibili al fondo impresa donna riguardano:

  • Immobilizzazioni materiali: impianti, macchinari e attrezzature nuove di fabbrica funzionali all’attività d’impresa
  • Immobilizzazioni immateriali necessarie all’attività d’impresa
  • Servizi in cloud funzionali alla gestione aziendale
  • Personale dipendente assunto a tempo indeterminato o determinato dopo la data di presentazione della domanda, impiegato nello stesso progetto finanziato
  • Capitale circolante nel limite del 20% delle spese ammesse, da utilizzarsi esclusivamente per spese di:
    • Materie prime, sussidiarie, materiali di consumo
    • Servizi ordinari strettamente necessari all’attività d’impresa
    • Godimento di beni terzi, inclusi canoni di leasing e spese di noleggio
    • Oneri per la richiesta di garanzia fideiussoria necessaria per la richiesta di anticipo prima quota del contributo

Come vengono erogati i contributi del fondo impresa donna

I contributi del fondo impresa donna vengono erogati in stato di avanzamento lavori. Per riceverli, le imprese femminili ammesse devono:

  • Presentare una richiesta completa della documentazione delle spese sostenute
  • Rispettare il vincolo di richiesta di massimo due erogazioni in stato di avanzamento lavori. Di questi, il primo stato non può essere inferiore al 40% delle spese ammesse e superiore all’80% delle spese ammesse.

L’erogazione delle agevolazioni può avvenire anche in un’unica soluzione e, previa presentazione di polizza fideiussoria, è possibile richiedere una prima quota di agevolazione a titolo di anticipo, del 20% massimo dell’importo complessivo delle agevolazioni concesse.

Fondo impresa donna: quando le domande

La gestione delle risorse del fondo impresa donna è affidata a Invitalia. La procedura è a sportello e le domande vanno presentate esclusivamente per via telematica nell’apposita sezione del sito web. Tuttavia, al momento non vi sono comunicazioni ufficiali su quando sarà possibile presentare domanda.

Aggiornati sulle novità con la nostra Newsletter!