Bando Turismo e Industria culturale: cos’è e come funziona

Bando Turismo e Industria culturale

Contributo a fondo perduto del 70% delle spese ammissibili: è quanto prevede il Bando Turismo e Industria Culturale indetto dalla Camera di Commercio di Lecce per sostenere il turismo salentino e l’industria culturale.

Ecco chi può accedere e quali sono le spese agevolabili.

Cos’è Turismo e Industria Culturale

Turismo e Industria Culturale è il Bando da 140.000 euro indetto dalla Camera di Commercio di Lecce per sostenere lo sviluppo economico territoriale. Gli obiettivi, nonché i progetti finanziabili, sono due:

  1. Messa in sicurezza delle strutture turistiche
  2. Miglioramento della gestione delle strategie di comunicazione e commercializzazione

#1. Messa in sicurezza delle strutture turistiche: quali sono le spese agevolabili

La misura numero 1 del Bando Turismo e Industria Culturale è dedicata alla messa in sicurezza delle strutture turistiche e pertanto con il suo fondo perduto del 70% delle spese ammissibili finanzia i seguenti investimenti:

  • Pulizia e sanificazione degli ambienti
  • Monitoraggio di ospiti con sintomi di Covid-19
  • Fornitura di materiali e protezioni per lo Staff alberghiero
  • Gestione dei casi di contagio sia con riferimento al personale che alla clientela
  • Acquisto di attrezzature, dotazioni e kit medici
  • Adeguamento della logistica per il rispetto delle norme sul distanziamento sociale

#2. Miglioramento della gestione delle strategie di comunicazione e commercializzazione: quali sono le spese agevolabili

La misura numero 2 del Bando Turismo e Industria Culturale è invece dedicata alla gestione delle strategie di comunicazione e commercializzazione e prevede un contributo a fondo perduto del 70% per le spese di:

  • Campagne Social: ovvero le campagne di advertising a pagamento effettuate sui Social Network per promuovere l’adeguamento della struttura alle esigenze poste dall’emergenza Covid-19
  • Strategie di commercializzazione: ovvero interventi per la realizzazione di miglioramenti e/o promozione di nuovi servizi digitali volti a sviluppare l’offerta turistica nell’ambito dell’emergenza Covid-19 (ne sono esempi il servizio di delivery e l’adeguamento del Sito Web alla ricezione di ordini e prenotazioni).

Entrambe le misure del Bando Turismo e Industria Culturale coprono gli investimenti realizzati tra il 31 Gennaio 2020 e il 20 Giugno 2021.

Chi può richiedere il contributo a fondo perduto del Bando Turismo e Industria Culturale

Sono ammesse al Bando Turismo e Industria Culturale tutte le MPMI che:

  • Abbiano sede legale e unità locale nel territorio della Camera di Commercio di Lecce
  • Risultino iscritte nel Registro delle Imprese alla data del 31.12.2017
  • Siano attive e in regola con il pagamento del diritto  annuale e l’iscrizione al Registro delle Imprese
  • Non risultino in difficoltà alla data del 31 Dicembre 2019
  • Abbiano legali rappresentanti, amministratori o soci per i quali non sussistano cause di sospensione, decadenza o divieto
  • Siano in regola con il pagamento dei contributi e le regole normative su salute e sicurezza sul lavoro
  • Non abbiano forniture in essere con la Camera di Commercio di Lecce

Le MPMI devono inoltre rientrare nelle seguenti categorie di Codici ATECO:

  • 90.0 – Attività  creative, artistiche e di intrattenimento
  • 91.0 – Attività di biblioteche, archivi, musei e altre attività culturali
  • 93.21 – Parchi divertimento e parchi tematici
  • 93.29.2 – Gestione di stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali
  • 59.14 – Attività di proiezione cinematografica
  • 55 – Divisione alberghi e strutture simili
  • 79 – Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse
  • 56 – Attività di servizi di ristorazione

Bando Turismo e Industria Culturale: erogazione del contributo

Le agevolazioni saranno erogate:

  • Per la misura numero 1: sotto forma di voucher di importo unitario di massimo 1.500 euro per le ditte individuali; sotto forma di voucher di importo unitario di massimo 2.000 euro per le società.
  • Per la misura numero 2: sotto forma di voucher di massimo 1.000 euro per le ditte individuali; sotto forma di voucher di massimo 1.500 euro per le società.

Inoltre, verrà riconosciuto un contributo premio di 250 euro a tutte le imprese in possesso del rating di legalità.

Termini della domanda per il contributo del Bando Turismo e Industria Culturale

C’è poco tempo per presentare domanda per il contributo a fondo perduto del Bando Turismo e Industria Culturale: il termine ultimo è fissato alle ore 21.00 del 30 Giugno 2021.

Vuoi richiedere il contributo a fondo perduto del Bando Turismo e Industria Culturale?