StartUp Innovativa: cos’è, requisiti e vantaggi fiscali

come diventare start up innovativa

Come diventare StartUp Innovativa? Quali sono i requisiti necessari? E quali le agevolazioni fiscali?

Qui trovi tutte le informazioni necessarie per dar vita alla tua idea più brillante e aprire la StartUp Innovativa dei tuoi sogni!

StartUp Innovativa: cos’è, requisiti 2020 e agevolazioni fiscali

Per acquisire (e mantenere) lo status di StartUp Innovativa sono necessarie una serie di caratteristiche e altrettanti requisiti imprescindibili.

Ma partiamo da una definizione:

Cos’è una StartUp Innovativa?

StartUp Innovativa è quell’attività che si occupa di produzione, sviluppo e commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

Per definizione, una StartUp Innovativa è:

La società di capitali, costituita anche in forma cooperativa, le cui azioni o quote rappresentative del capitale sociale non sono quotate su un mercato regolamentato o su un sistema multilaterale di negoziazione.

In parole semplici, per acquisire lo status di StartUp Innovativa è necessario essere una società di capitali che offre servizi altamente tecnologici.

Inoltre, bisogna soddisfare una serie di altri requisiti.

Quali?

StartUp Innovativa: requisiti 2020

Per diventare StartUp Innovativa è obbligatorio che un’azienda:

  • Sia di nuova costituzione o abbia meno di 5 anni
  • Abbia residenza in Italia, oppure in un altro Stato dell’Unione Europea ma con sede produttiva o filiale in Italia
  • Abbia un fatturato inferiore a 5 milioni di euro
  • Non distribuisca e non abbia distribuito utili
  • Abbia come oggetto sociale esclusivo o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico
  • Non sia stata costituita da una fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di ramo di azienda

Inoltre, per acquisire lo status di StartUp innovativa, bisogna rispettare almeno uno dei seguenti requisiti:

  1. Sostenere spese in ricerca e sviluppo di almeno il 15% del maggior valore tra fatturato e costo della produzione
  2. Assumere personale altamente qualificato: almeno 2/3 con laurea magistrale, oppure almeno 1/3 di dottori di ricerca, dottorandi o ricercatori
  3. Essere in possesso di licenza relativa a un’invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale

Insomma, si tratta di requisiti non proprio alla portata di tutte le aziende, ma necessari a garantire un contesto innovativo di alto livello.

Proprio per questo motivo, alla StartUp Innovativa sono riconosciute agevolazioni di una certa rilevanza.

Scopriamole insieme.

Agevolazioni fiscali Start Up Innovativa

Il D.L. del 19 Maggio 2020 ha introdotto particolari agevolazioni fiscali per supportare la nascita e la crescita della StartUp Innovativa.

Lo scopo è quello di incoraggiare l’occupazione (soprattutto quella giovanile) e consentire ad una StartUp Innovativa di crescere e svilupparsi dinamicamente.

Nello specifico, le agevolazioni fiscali previste per una StartUp Innovativa consistono in:

  • Costituzione digitale e gratuita della StartUp Innovativa
  • Incentivi fiscali all’investimento nel capitale della StartUp Innovativa
  •  Accesso gratuito e semplificato al Fondo di Garanzia per le PMI
  • Smart & Start Italia (finanziamenti agevolati per StartUp Innovativa sul territorio nazionale)
  • Trasformazione in PMI Innovative senza soluzione di continuità
  •  Esonero da diritti camerali e imposte di bollo
  •  Raccolta di capitali tramite campagne di equity crowdfunding
  •  Servizi di internazionalizzazione alle imprese (ICE)
  •  Deroghe alla disciplina societaria ordinaria
  •  Disciplina del lavoro flessibile
  •  Proroga del termine per la copertura delle perdite
  •  Deroga alla disciplina sulle società di comodo e in perdita sistematica
  •  Remunerazione attraverso strumenti di partecipazione al capitale
  •  Esonero dall’obbligo di apposizione del visto di conformità per compensazione dei crediti IVA
  •  Fail Fast (procedure semplificate in caso di insuccesso della propria attività) 

La StartUp Innovativa può usufruire di queste agevolazioni a partire dalla data di iscrizione nella sezione speciale del Registro delle Imprese e per massimo 5 anni (durata dello status Innovativo di una StartUp).

StartUp Innovativa: agevolazioni fiscali 2020 introdotte per l’emergenza Covid-19

Con il D.L. Rilancio e la crisi economica prodotta dalla pandemia di Covid-19 vengono estese ulteriormente le agevolazioni fiscali previste per la nascita e lo sviluppo di una StartUp Innovativa.

Le agevolazioni fiscali 2020 attualmente in vigore riservate ad una StartUp Innovativa prevedono:

  • Contributi a fondo perduto per acquistare servizi per lo sviluppo delle imprese innovative: si fa riferimento all’acquisizione di servizi prestati da parte di incubatori, acceleratori, innovation hub e business angels
  • Sostegno al Venture Capital: implementato il fondo investimenti di 200 milioni di euro per tutto il 2020
  • Credito d’imposta in ricerca e sviluppo nel caso in cui Università e Istituti commissionino le attività di ricerca e sviluppo ad una StartUp Innovativa
  • Proroga del termine di permanenza nella sezione speciale del Registro delle Imprese: estesa di 12 mesi la presenza nella sezione speciale del Registro delle Imprese delle StartUp Innovative (NON sono estese le agevolazioni fiscali, che restano valide per 5 anni)
  • Estensione della garanzia per il fondo centrale di garanzia per le Pmi: riservata una quota di 200 milioni di euro per l’erogazione di garanzie in favore di StartUp Innovative e PMI innovative
  • Ulteriori incentivi all’investimento in StartUp Innovativa: per investimenti delle persone fisiche nel capitale sociale fino a 100 mila euro è prevista per 3 anni una detrazione IRPEF del 50% sull’ammontare dell’investimento
  • Programma Investor Visa for Italy: per gli investitori esteri, la soglia minima di investimento in una StartUp Innovativa passa da 500 mila a 250 mila euro
  • Agevolazioni per StartUp Innovativa localizzata in zone colpite da eventi sismici: previste inizialmente per le StartUp Innovative del cratere sismico aquilano, le agevolazioni vengono estese anche alle StartUp Innovative dei Comuni colpiti dai terremoti del 2016 e 2017

StartUp Innovativa: iscrizione al Registro delle Imprese

Per usufruire delle agevolazioni elencate, la StartUp Innovativa dovrà essere iscritta alla sezione speciale del Registro delle Imprese.

Perciò, che la tua sia una nuova attività oppure un’attività in essere (da meno di 5 anni), dovrai effettuare l’iscrizione alla sezione speciale del Registro delle Imprese tramite un’autocertificazione prodotta dal legale rappresentante dell’azienda.

Inoltre, per non perdere il titolo di StartUp Innovativa, avrai l’obbligo di aggiornare annualmente tutte le informazioni fornite al momento dell’iscrizione.

Infatti, la nuova disposizione prevede che:

La StartUp Innovativa e l’incubatore certificato inseriscono le informazioni nella piattaforma informatica startup.registroimprese.it in sede di iscrizione nella sezione speciale, aggiornandole o confermandole almeno una volta all’anno in corrispondenza dell’adempimento […]

StartUp Innovativa a vocazione sociale

La StartUp Innovativa a vocazione sociale è una particolare tipologia di StartUp Innovativa alla quale vengono riconosciuti ulteriori benefici oltre a quelli già previsti per una StartUp Innovativa tradizionale.

Per essere riconosciuti come StartUp Innovativa a vocazione sociale è necessario essere un’attività che si occupa di:

  • Assistenza sociale
  • Assistenza sanitaria
  • Educazione, istruzione e formazione
  • Tutela dell’ambiente e dell’ecosistema
  • Valorizzazione del patrimonio culturale
  • Turismo sociale
  • Formazione universitaria e post-universitaria
  • Ricerca ed erogazione di servizi culturali
  • Formazione extra-scolastica, finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica e al successo scolastico e formativo
  • Servizi strumentali alle imprese sociali, resi da enti composti in misura superiore al settanta per cento da organizzazioni che esercitano un’impresa sociale

Anche nel caso di StartUp Innovativa a vocazione sociale bisognerà presentare l’autocertificazione, questa volta accompagnata da un documento di descrizione di impatto sociale, riportante le informazioni sull’impatto sociale che l’azienda pensa di poter ottenere con l’esercizio della propria attività.

Il documento di impatto sociale – come l’autocertificazione – andrà presentato annualmente.

Per saperne di più, puoi consultare la Guida Sintetica StartUp Innovativa.

Sei curioso di conoscere quali sono le StartUp Innovative?

Ti basterà consultare la lista di Start Up Innovative presenti nel Registro delle Imprese.

Hai bisogno di una consulenza per costituire una StartUp Innovativa?