PMI innovative: cosa sono, requisiti e vantaggi

pmi innovative cosa sono requisiti vantaggi

Vuoi sapere quali sono i vantaggi riservati alle PMI innovative? Oppure vuoi sapere quali sono i requisiti per creare una PMI innovativa?

In entrambi i casi sei nell’articolo giusto!

Qui ti spieghiamo come diventare PMI innovativa, come mantenere lo status acquisito e quali sono le agevolazioni fiscali riservate alle PMI innovative.

Cosa sono le PMI innovative?

Le PMI innovative sono tutte le piccole e medie imprese che operano nel campo dell’innovazione tecnologica, a prescindere dalla data di costituzione e dalla formulazione dell’oggetto sociale.

Da questa definizione possiamo già capire che le condizioni per creare una PMI innovativa sono meno stringenti delle condizioni per creare una StartUp Innovativa.

Tuttavia, per far parte delle PMI innovative e usufruire dei vantaggi previsti è necessario avere dei requisiti ben precisi e mantenerli inalterati nel tempo.

L’obiettivo è quello di invogliare all’innovazione tecnologica le imprese di vecchia costituzione e aiutare le già esistenti PMI innovative a mantenere sempre degli standard innovativi di alto livello.

Vediamo adesso quali sono i requisiti per creare PMI innovative e cosa fare per non perdere lo status di PMI innovativa.

PMI innovative: requisiti e conferma requisiti

Come già detto, per creare o diventare PMI innovative è necessario avere degli specifici requisiti, che andranno riconfermati costantemente per mantenere il titolo attivo nel tempo.

Requisiti iscrizione PMI innovative

I requisiti obbligatori che un’azienda deve soddisfare per poter far parte delle PMI innovative prevedono:

  • Impiego di massimo 250 persone nell’attività d’impresa
  • Fatturato annuo inferiore a 50 milioni di euro o totale di bilancio inferiore a 43 milioni di euro
  • Costituzione come società di capitali, anche in forma cooperativa
  • Residenza in Italia, oppure in un altro Stato dell’Unione Europea ma con sede produttiva o filiale in Italia
  • Possesso della certificazione dell’ultimo bilancio (non vale per le PMI di nuova costituzione)
  • Assenza di azioni quotate in un mercato regolamentato
  • Assenza di iscrizione alla sezione speciale del Registro delle imprese dedicata alle StartUp innovative e agli incubatori certificati

N.B. Se sei una StartUp innovativa puoi iscriverti al Registro Imprese PMI innovative semplicemente cancellandoti dal registro speciale delle StartUp innovative. In questo modo potrai beneficiare dei vantaggi previsti per entrambe le imprese.

Ai fini dell’iscrizione al Registro Imprese PMI innovative è inoltre obbligatorio avere almeno due dei seguenti requisiti:

  • Volume di spesa in ricerca, sviluppo e innovazione in misura almeno pari al 3% della maggiore entità fra costo e valore totale della produzione
  • 1/5 di dipendenti o collaboratori in possesso di titolo di dottorato di ricerca, oppure 1/3 di personale in possesso di laurea magistrale
  • Licenza relativa a un’invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale

Una volta che l’azienda ha appurato di avere tutti i requisiti obbligatori, può procedere con l’iscrizione al Registro Imprese PMI innovative (passo obbligato per usufruire di tutte le agevolazioni previste).

La richiesta di iscrizione alle PMI innovative va presentata per via telematica alla Camera di Commercio tramite un’apposita autocertificazione.

PMI innovative: conferma requisiti

A differenza delle StartUp innovative, per le PMI innovative non è previsto un termine di permanenza nel Registro Imprese PMI innovative.

Ciò è vero solo se le PMI innovative presentano annualmente la documentazione di conferma requisiti tramite la piattaforma informatica del Registro Imprese.

Alle PMI innovative è infatti richiesto di dimostrare ogni anno:

  • Di essere in possesso di almeno due dei tre indicatori di innovatività (vedi sopra: spesa in ricerca e sviluppo / personale altamente qualificato / licenza di invenzione)
  • Il bilancio certificato
  • La compilazione del profilo pubblico dell’azienda presente sul portale Registro Imprese PMI innovative

Le PMI innovative che non presentano la documentazione per la conferma requisiti perdono automaticamente lo status acquisito.

Vantaggi PMI innovative

Ma arriviamo al nocciolo della questione: perché conviene diventare PMI innovativa? Quali sono i vantaggi delle PMI innovative?

Senza limiti di tempo (purché rispettino i requisiti previsti dalla legge), le PMI innovative possono usufruire di:

  • Esonero Imposta di bollo: iscrizione gratuita nella sezione speciale del Registro delle Imprese e per gli atti connessi al Registro
  • Deroghe alla disciplina societaria ordinaria: le PMI innovative costituite in forma di srl possono:
    • Creare categorie di quote dotate di particolari diritti
    • Effettuare operazioni sulle proprie quote
    • Emettere strumenti finanziari partecipativi
    • Offrire al pubblico quote di capitale
  • Proroga del termine per la copertura delle perdite:
    • Passa da uno a due esercizi successivi nel caso di capitale sociale ridotto di oltre 1/3
    • L’assemblea può rinviare alla chiusura dell’esercizio successivo la decisione sulla riduzione del capitale e l’aumento dello stesso ad una cifra non inferiore al minimo legale
  • Deroga alla disciplina sulle società di comodo e in perdita sistematica: nel caso di ricavi non congrui, per le PMI innovative non sono previste penalizzazioni fiscali
  • Remunerazione attraverso strumenti di partecipazione al capitale: le PMI innovative possono remunerare i collaboratori con strumenti di partecipazione al capitale sociale e i fornitori con schemi di work for equity
  • Incentivi fiscali per gli investitori in equity: gli investimenti nel capitale delle PMI innovative sono ricompensati:
    • Alle persone fisiche con detrazione IRPEF del 30% su massimo un milione di euro
    • Alle persone giuridiche con deduzione dell’imponibile IRES del 30% su massimo 1,8 milioni di euro
  • Raccolta capitali tramite campagne di equity crowdfunding
  • Facilitazioni all’accesso al Fondo di Garanzia per le PMI: le PMI innovative che hanno bisogno di garanzie per prestiti bancari accedono più facilmente al Fondo di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese
  • Agenzia ICE: servizi ad hoc per l’internazionalizzazione delle startup: le PMI innovative hanno diritto a uno sconto del 30% sui costi standard
  • Credito d’imposta Ricerca e Sviluppo:
    • Aliquota al 5% per Università, Enti e Organismi di Ricerca
    • Aliquota al 25% per tutte le altre spese
  • Iper-ammortamento per l’acquisizione di macchinari e tecnologie “Impresa 4.0”: maggiorazione della deduzione annuale per ammortamento, relativa ai costi di acquisizione o leasing di beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie per la trasformazione dei processi produttivi
  • Patent Box: tassazione del 50% in meno sul reddito derivante dallo sfruttamento commerciale dei beni immateriali, come software protetto da copyright, brevetti industriali, disegni e modelli
  • “Fondo Nazionale Innovazione”: istituito per supportare le PMI innovative con i tipici strumenti del venture capital
  • Voucher per “manager dell’innovazione”: contributo a fondo perduto riservato all’acquisto di consulenze specialistiche

PMI innovative: elenco delle imprese registrate

Se vuoi conoscere quali sono le aziende attualmente iscritte all’elenco delle PMI innovative, ti basterà visitare la pagina dedicata del Registro Imprese PMI innovative.

Vuoi creare la tua PMI innovativa e accedere alle agevolazioni previste per le PMI innovative?