Nuove imprese a tasso zero: le news 2020

nuove imprese a tasso zero invitalia

Nuove imprese a tasso zero: Invitalia supporta la creazione di micro e piccole imprese in tutta Italia con un fondo di 150 milioni di euro.

Ma a chi è rivolto “Nuove imprese a tasso zero”? E cosa prevede?
Nell’articolo tutte le informazioni aggiornate al 2020.

Nuove imprese a tasso zero: tutti i dettagli

Nuove imprese a tasso zero è il finanziamento sviluppato per supportare l’autoimprenditorialità ed è rivolto a micro e piccole imprese.

Ricordiamo che:
– Si definiscono microimprese quelle che hanno un numero di ULA inferiore a 10 e un fatturato inferiore o uguale a 2 milioni di euro;
– Si definiscono piccole imprese quelle che hanno un numero di ULA inferiore a 50 e un fatturato inferiore o uguale a 10 milioni di euro.

Cosa prevede nuove imprese a tasso zero

Nuove imprese a tasso zero prevede il finanziamento di progetti dell’importo massimo di 1,5 milioni di euro e può coprire fino al 75% delle spese ammissibili. Le aziende dovranno provvedere per il restante 25% attraverso fondi propri o finanziamenti bancari con tasso d’interessi ordinario.

I fondi andranno restituiti in 8 anni dall’erogazione dell’ultima quota, con rate semestrali posticipate, con scadenza il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno.

Quindi non si tratta di un’erogazione a fondo perduto, bensì della possibilità di ottenere un mutuo a tasso zero.

A chi è rivolto il finanziamento Nuove imprese a tasso zero

Il finanziamento Nuove imprese a tasso zero è rivolto ad aziende costituite in forma di società, composte in prevalenza da giovani fra 18 e 35 anni oppure donne di tutte le età.

Al momento della presentazione della domanda, la società dovrà dimostrare il rispetto del criterio numerico e di quello sulle quote di partecipazione.

Qui un esempio:

criterio numerico nuove imprese a tasso zero invitalia
Tabella esemplificativa di criterio numerico e quote di partecipazione

Requisito importante è che la società sia costituita da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda.

Anche le persone fisiche possono richiedere il finanziamento, a patto che costituiscano la società entro 45 giorni dalla data di (eventuale) accettazione.

Non sono previsti termini né graduatorie. Le domande saranno valutate in base all’ordine di arrivo.

Cosa finanzia Nuove imprese a tasso zero

Nuove imprese a tasso zero finanzia iniziative per:

  • Produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli
  • Fornitura di servizi alle imprese e alle persone
  • Commercio di beni e servizi
  • Turismo

Il mutuo è concesso anche per progetti rivolti a settori particolarmente importanti per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile nella filiera turistico-culturale e relativi all’innovazione sociale.

Gli unici settori esclusi sono quelli di pesca, acquacoltura, produzione primaria di prodotti agricoli e attività connesse all’esportazione.

Come presentare la domanda

Se vuoi presentare la domanda per accedere al finanziamento Nuove imprese a tasso zero, dovrai:

  • Registrarti al portale online Invitalia
  • Caricare il piano d’impresa che desideri attuare
  • Compilare la domanda
  • Allegare tutta la documentazione di cui sei in possesso

Nota bene: è in base al piano d’impresa che Invitalia decide se concedere il finanziamento a tasso zero. Se non sai come redigerlo, noi possiamo darti una mano!

La domanda sarà valutata entro 60 giorni e in caso di accettazione avrai anche tu 60 giorni per presentare i documenti necessari alla stipula del contratto di finanziamento.

Vuoi metterti in proprio e non sai da dove cominciare?

Siamo qui per aiutarti a scegliere il finanziamento giusto per te!


Anche Resto al Sud è un finanziamento proposto da Invitalia. Ti basta un click per scoprire tutte le novità 2020 introdotte dal Decreto Rilancio!