Bando TecnoNidi Regione Puglia: cos’è e cosa finanzia

bando tecnonidi puglia cos'è cosa finanzia chi può accedere

Hai una Startup innovativa o una PMI innovativa? Con il bando TecnoNidi Regione Puglia puoi ottenere un’agevolazione composta per metà di un fondo perduto e per metà di un prestito a tasso zero.

Qui ti spieghiamo quali sono i requisiti per accedere al bando TecnoNidi Regione Puglia, cosa finanzia e quali sono le spese agevolabili.

Cos’è il bando TecnoNidi Regione Puglia

Con un fondo di 30 milioni di euro, dal 2017 il bando TecnoNidi Regione Puglia aiuta Startup innovative e PMI innovative ad avviare o realizzare investimenti che riguardano produzione, sviluppo e commercializzazione di prodotti ad alto contenuto tecnologico.

Requisiti per accedere al bando TecnoNidi Regione Puglia

Per accedere al Bando TecnoNidi Regione Puglia, la tua Startup innovativa o PMI innovativa deve prevedere un investimento di minimo 25 mila euro e massimo 350.000 euro, di cui massimo 250.000 euro destinati a costi di investimento e massimo 100.000 euro destinati a costi di funzionamento.

Inoltre, la tua azienda deve:

  • Essere iscritta al registro delle imprese da non più di 5 anni
  • Essere iscritta al registro delle Startup innovative
  • Avere il riconoscimento del Seal of excellence
  • Aver sostenuto costi di ricerca e sviluppo per almeno il 10% del totale dei costi di esercizio in almeno uno dei tre anni precedenti la concessione del contributo; altrimenti, in assenza di dati finanziari, dimostrare e garantire il successo tecnologico o industriale tramite la certificazione di un revisore dei conti esterno

Bando TecnoNidi Regione Puglia: cosa finanzia

Per accedere al Bando TecnoNidi Regione Puglia, le iniziative di innovazione devono essere riconducibili a:

  • Manifattura sostenibile:
    • Aerospazio
    • Beni strumentali
    • Trasporti
    • Altro manifatturiero come: tessile e abbigliamento, chimica, mobili, ecc.
  • Salute dell’uomo e dell’ambiente:
    •  Ambiente
    • Energia sostenibile
    • Farmaceutico
    • Agroalimentare
    • Medicale e salute
  • Comunità digitali, comunicative e inclusive:
    • Innovazione sociale
    • Industria culturale

Quali sono le spese agevolabili con il bando TecnoNidi Regione Puglia

Con il bando TecnoNidi Regione Puglia, puoi ottenere agevolazioni su spese per investimenti e su costi di funzionamento, in particolare:

  • Spese per investimenti:
    • Macchinari, attrezzature e impianti di produzione, arredi
    • Software, trasferimento di tecnologie tramite acquisizione di licenze di sfruttamento, conoscenze tecniche brevettate o non brevettate (a tal proposito puoi consultare il nostro articolo sulla consulenza brevetti gratuita)
  • Costi di funzionamento:
    • Personale dipendente subordinato
    • Locazione di immobili
    • Utenze
    • Polizze assicurative
    • Servizi di personalizzazione siti internet
    • Servizi di consulenza per l’adozione di un sistema di gestione ambientale
    • Locazione e allestimento stand
    • Canoni e abbonamenti per software, accesso a banche dati, registrazione di domini internet, acquisto di spazi per campagne di web marketing, keywords advertising, social, brand awareness e reputation

Bando TecnoNidi Regione Puglia: a quanto ammontano le agevolazioni e come verranno erogate

Il bando TecnoNidi Regione Puglia prevede:

  • Agevolazioni in conto esercizio (riferite ai costi di funzionamento), dell’80% delle spese di funzionamento ammissibili, per un importo non superiore a 80.000 euro
  • Agevolazioni in conto impianti (riferite agli investimenti), dell’80% degli investimenti ammissibili, per un importo non superiore a 200.000 euro, costituite da:
    • Una sovvenzione del 40% del totale degli investimenti ammissibili
    • Un prestito rimborsabile del 40% del totale degli investimenti ammissibili

L’impresa riceverà in diverse tranche le agevolazioni del bando TecnoNidi Regione Puglia, più precisamente:

  • Le agevolazioni in conto esercizio saranno erogate tramite:
    • Un’eventuale richiesta di anticipo del 40% dimostrando di aver sostenuto spese di funzionamento per almeno il 40% dell’importo agevolato; in alternativa, presentando una fideiussione bancaria
    • La richiesta di erogazione del saldo delle spese di funzionamento entro 12 mesi dalla prima erogazione, presentando la documentazione di tutte le spese di funzionamento sostenute
  • Le agevolazioni in conto impianti saranno erogate tramite:
    • Prima tranche del 25% delle agevolazioni concesse
    • Seconda tranche del 50% delle agevolazioni concesse
    • Terza e ultima tranche del 25% a saldo delle agevolazioni concesse

Come presentare domanda per accedere al bando TecnoNidi Regione Puglia

Le domande per accedere al bando TecnoNidi Regione Puglia vanno presentate esclusivamente online. Saranno gestite da Puglia Sviluppo e valutate in ordine di arrivo.

Puoi scaricare la modulistica dal sito Sistema Puglia.

L’iter burocratico ti spaventa?